Erik HOEL parla de LE RIVELAZIONI, suo romanzo d’esordio, al quotidiano “il manifesto”

ERIK HOEL, LE NEUROSCIENZE INDAGANO IL FUTURO DELL’UMANITÀ

di Guido Caldiron

Parla il giovane scienziato autore del romanzo «Le rivelazioni» (per Carbonio), un esordio tra filosofia, noir e esperimenti di laboratorio che indaga la possibilità di riprodurre la coscienza umana. «Sogno o distopia? Dipende da ciò che scopriremo: potremmo esserci illusi e non possedere il libero arbitrio. Non possiamo saperlo, solo continuare a studiare»

I protagonisti del romanzo lavorano ad una «teoria della coscienza», in qualche modo alla possibilità di riprodurla «in laboratorio». Ma se questo avvenisse, visti già i risultati delle ricerche sull’intelligenza artificiale, non si arriverebbe, come sembra evidenziare il suo libro, al rischio di clonare completamente l’essere umano?

«Studiare la coscienza non è come studiare i quark. L’etica deve entrare necessariamente in gioco, perché stai facendo degli esperimenti sul cervello stesso. Quali esperimenti sono etici?…»

Leggi l’intervista cliccando qui

il manifesto, 30 dicembre 2022

 

Condividi