SOLO di Strindberg consigliato su “L’Espresso”

Un viaggio del grande drammaturgo svedese dentro la solitudine dell’uomo moderno, che diventa elogio della metamorfosi. E della resurrezione.

Leggi la recensione di Sabina Minardi cliccando qui

L’Espresso, settimana 5-11 settembre 2021

Condividi