SPECIAL IL CARAVAN su “Roots Highway” – il rock’n’roll tra le parole

“È una voce disturbante eppure piena di compassione quella che emerge dalle pagine di Jennifer Pashley, scrittrice di Syracuse, New York, che sembra ribadire la presenza di una nuova generazione di donne che colgono da un’altra angolazione il mito americano.”

Iniziano così le lusinghiere note di commento di Fabio Cerbone al romanzo di Jennifer Pashley.

L’autrice ha risposto con vibrante sincerità all’intervista di Marco Denti.

Con Il caravan la strada è tutto ed è sempre un’opportunità, come se correre fosse l’unica possibilità. Perché?

“Nutro sempre un forte impulso a fuggire. Mia madre lo ha fatto due volte e allora ho dovuto soffocare quell’istinto dentro di me. In particolare in America, penso che la strada aperta sia percepita come la libertà. Si può andare ovunque. Si può attraversare il paese e diventare una persona diversa.”

E poi ha tracciato una densa quanto suggestiva playlist da scoprire e ascoltare, leggendo il suo romanzo.

Leggi e ascolta tutto cliccando qui

Condividi