RITI NOTTURNi recensito su “Ver Sacrum”

Scrive Cesare Buttaboni: “Il ritratto che Wilson fa dell’atmosfera della Londra sotterranea di fine anni ’50 inizio anni ‘60 è indimenticabile: si ha la sensazione di rivivere quella particolare epoca ricca di fermenti culturali. […] La perversione sessuale come motore delle azioni umane è sicuramente uno dei temi del romanzo.”

Leggi l’articolo qui

Condividi