Leggi l'estratto
Acquista il libro
Jenni Fagan

Pellegrini del sole

L'autore

Nata in Scozia nel 1977, Jenni Fagan vive a Edimburgo. Già autrice di raccolte di poesie, è stata candidata a diversi premi letterari e tradotta in otto lingue. Nel 2013 è stata selezionata tra i giovani autori inglesi dalla prestigiosa rivista «Granta» per il suo romanzo di esordio Panopticon, che ha avuto uno straordinario successo ed è stato apprezzato anche dallo scrittore Irvine Welsh.

Il libro

Si preannuncia un inverno rigido, il più freddo che si sia registrato da secoli. Le temperature stanno precipitando, a Gerusalemme nevica, un iceberg sta per raggiungere le coste della Gran Bretagna, a Londra la gente fugge in cerca di un clima più mite.
Dylan invece è diretto a nord, sulle Highlands scozzesi. Alle spalle si lascia il piccolo cinema di Soho che gestiva e dove ha sempre vissuto con la sua famiglia. Quello era il suo mondo, ed è andato perduto quando sono arrivati i creditori. E quando sua madre e sua nonna sono morte, una dopo l’altra, lasciandogli due urne e un vuoto incolmabile.
In Scozia, in un caravan park nella comunità di Clachan Fells, sotto le luci dell’aurora boreale, Dylan incontra Constance, una donna forte che sfida a testa alta le convenzioni sociali, e la figlia Stella, dodici anni e un corpo che non sente più suo. E per lui sarà un nuovo inizio.

Ambientato al tempo della fine del mondo, Pellegrini del sole è un romanzo strano e poetico che parla di distruzione e rinascita, di bellezza e dolore, di persone che cercando se stesse si ritrovano insieme.

I fiocchi di neve vorticano nel cielo – sono centinaia, migliaia, milioni – e i tre soli cominciano a calare, mentre le porte delle roulotte si richiudono rumorosamente lungo Ash Lane.

Scheda

Collana Cielo stellato
Traduzione Olimpia Ellero
Pagine 296

Prezzo 18,50 euro
Isbn 9788899970109
Uscita 16 novembre 2017

Jenni Fagan affronta temi difficili come il disastro ambientale, l’educazione di genere, le dinamiche familiari. Ma lo fa con un’allegria contagiosa e con un eccentrico cast di personaggi che sfidano con successo le convenzioni.

The Times Literary Supplement


Pellegrini del sole è disseminato di immagini poetiche di grande bellezza. Ma la Fagan non usa la metafora per assolvere i personaggi o i suoi lettori. Ci lascia spiazzati, perché il mondo che descrive sembra un terribile incubo, eppure è fin troppo reale.

The New York Times

Jenni Fagan ha la cura per i dettagli e la capacità visiva tipiche dei poeti.

Financial Times

Che cos’è questo sconvolgimento climatico, se non l’immagine di una tempesta interiore, di una rivoluzione?

Libération

Condividi

Libri della stessa collana

I fratelli Tsarnaev
Masha Gessen
Bagliori fatui
Miyamoto Teru