Rassegna Stampa

27/08/2018

“Perfect Rigor” recensito sul blog N7 Rue de Grenelle

"Perfect Rigor" recensito sul blog N7 Rue de Grenelle. Stefania De Matola – blogger e matematica – evidenzia come la storia del matematico Grigorij Perel'man, raccontata dalla giornalista Masha Gessen, sia in ultima analisi un'indagine seducente sul mistero della natura umana.
28/08/2018

“Un dubbio necessario” recensito su LIBROGUERRIERO

Un dubbio necessario recensito su LIBROGUERRIERO. Paola Rambaldi mette in risalto la linfa filosofica che pervade il mystery di Colin Wilson. Accogliendo il lettore, il grande outsider della letteratura inglese del '900 si chiede e chiede: «È possibile che nonostante il nostro progresso e le scoperte ci fermiamo ancora alla superficie della vita e che l’intera storia del mondo sia stata fraintesa?»
30/08/2018

L’editore Carbonio intervistato dal blog letterario ‘N.7 rue de Grenelle’

L'editore Carbonio intervistato dal blog letterario 'N.7 rue de Grenelle'. Carbonio: testi nutritivi e illuminanti, che sfidano il tempo.
30/08/2018

Perfect Rigor recensito su “BooksHighway” da Marco Denti

Perfect Rigor recensito su "BooksHighway" da Marco Denti. Il ritratto di Masha Gessen è funzionale a un’ossessione e la sua ricostruzione è un’indagine coraggiosa che si inoltra nei meandri delle comunità universitarie e nel fragile equilibrio tra gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica (atemporale e antisemita) e la Russia poi. La serie di indizi che si spalanca è una rete che tende ad avvicinarsi alla preda, l’unica possibilità di elaborare un’identità senza averne accesso diretto. [...] [Gessen] trasforma l’inseguimento a Grigorij Perel’man in un avvincente labirinto. [...] In Perfect Rigor, c’è una scoperta (enorme) fatta da un matematico ascetico che non la vuole barattare per ragioni accademiche, spettacolari o economiche. Il suo isolamento è palpabile: quella di Grigorij Perel’man è “una forma delirante di onestà”, ma la presunta eccentricità è dovuta alla dedizione totale e incontrastata alla materia e alla sua paradossale costituzione.