Rassegna Stampa

19/06/2019

I POTERI DELLE TENEBRE di Bram Stoker e Valdimar Ásmundsson su “Milano Nera”

Così Mirko Giacchetti: "Detto senza mezzi termini si tratta di un altro Dracula che per circa 86 anni è rimasto isolato dal resto del mondo e in alcuni casi ha anticipato alcune “novità” messe in scena negli adattamenti teatrali posteriori e viste nelle prime versioni cinematografiche."
19/06/2019

I POTERI DELLE TENEBRE su “Satisfiction”

Così Claudio Della Pietà: "Proprio così, l’originale Dracula è per così dire il capostipite di una famiglia di diverse, numerose e particolari versioni di quello che la maggior parte di noi fino ad oggi riteneva l’unico testo. Alcune versioni gli studiosi le conoscevano già, ma questa è davvero speciale, diversa, curiosa, affascinante come mai altre. Il libro che avrete fra le mani, spero, si rivelerà quindi un oggetto prezioso, ottimamente confezionato e strutturato in maniera tale da contenere un vero e proprio saggio prima del romanzo. La storia di Thomas Harker, protagonista insieme a Dracula, è infatti preceduta da sessantotto pagine di grandissimo interesse bibliofilo e di grande bellezza di contenuti. Al racconto del percorso di ricerca di Hans C. de Roos si unisce una accurata analisi di rimandi innumerevoli, collegamenti inimmaginabili che aprono mondi vastissimi, teatro di possibili ulteriori ricerche. La più interessante, dopo tutto ciò che ho letto (stavo dimenticando che anche l’apparato di note è davvero poderoso), è quella sulla ventilata relazione tra Bram Stoker e Valdimar Ásmundsson, che si evince dall’analisi dei testi e non solo. Ma non è tutto. Il volume è arricchito di disegni, mappe, riproduzione di documenti originali. Un volume bellissimo, assolutamente da possedere e amare."
20/06/2019

I POTERI DELLE TENEBRE di Bram Stoker e Valdimar Ásmundsson recensito su “Book Special”

Così Marco Denti: "[...] una saga letteraria ed editoriale [...]  affascinante quanto quella dei vampiri. [...] Un vaso di Pandora inesauribile, come se Dracula si fosse propagato per vie letterarie, piuttosto che sanguigne: per come è stato rivisto e costruito, I poteri delle tenebre non è una versione apocrifa (anzi, gode della complicità di Bram Stoker), ma piuttosto l’evoluzione della specie. È il romanzo, la sua esegesi e il suo viaggio nello spazio e nel tempo. Imperdibile."
25/06/2019

MARIE GRUBBE recensita su “Solo Libri”

Così Patrizia Falsini: "Similmente a certe eroine di Ibsen (Hedda Gabler in particolare), Marie Grubbe si pone fuori dalle regole come una superdonna per le quali non valgono le convenzioni sociali. [...] Una lettura consigliata per ricordare un autore ingiustamente dimenticato."