Rassegna Stampa

28/02/2019

PANOPTICON su “ArtSpecialDay”

Vieri Peroncini tesse una lode appassionata del libro di Jenni Fagan: «Appoggiandosi anche su una straordinaria varietà lessicale ed una rara densità di episodi/tematiche/valutazioni (il giudizio morale dell’autrice è evidente nella personificazione di Anais), si dipana una trama di rara drammaticità che riesce in qualche modo a sfuggire alla cupezza; ma non alla malinconia, sia ben chiaro, una malinconia struggente: vedere gli episodi del matrimonio e del funerale. [...] Ma se la contingenza di temi come l’accettazione della diversità, la libertà di espressione, la transessualità rende Panopticon perfettamente contestualizzato nella nostra realtà, è il giudizio morale sulle istanze oppressive della società e dell’uomo in generale a renderlo atemporale e splendidamente etico, a livello di un paradosso dell’intolleranza di popperiana memoria.»
28/02/2019

MEGLIO NON ESSERE MAI NATI su “BLOW UP” (marzo 2019)

In desolatione viventium: la letteratura negativa avanza senza compiacimento, spinta soltanto dallo spirito di un tempo mefitico. Articolo-essay di Fabio Donalisio «Una particolare forma di esistenza infelice su Houellebecq, et alia». Così il poeta e scrittore Fabio Dionalisio sul pamphlet di David Benatar: «Mai come su questa frontiera il pensiero sembra andare contro la natura, in qualunque modo la si voglia definire». [segnaliamo che la foto dell'autore non corrisponde. David Benatar infatti per sua scelta non accetta di essere ripreso o fotografato]
01/03/2019

IL MISTERO DELL’ORTO DI ROCKSBURG su “Milano Nera”

Così Mirko Giacchetti: «K.C. Constantine è un 'ragazzo' del ’34 che nella vita è stato un Marine, un giornalista, un professore di inglese che all’età di 48 anni scrive un romanzo con uno stile molto più graffiante e fresco di altri colleghi più giovani e più moderni. Mirabile è la capacità di non sprecare parole per delineare i personaggi o mettere sotto il naso del lettore gli indizi; i dialoghi sono la bussola per orientarsi nell’indagine e scoprire la natura dei protagonisti. Avete presente il precetto 'Show, don’t tell'?»
01/03/2019

IL TEST DEL MARSHMALLOW su “L’Indiscreto”

La rivista della Galleria fiorentina Pananti pubblica un estratto in anteprima del libro di Walter Mischel con il titolo: "L’autodistanziamento potrebbe essere il modo migliore per analizzare e superare le delusioni emotive".