Rassegna Stampa

21/12/2018

David Benatar intervistato da Vincenzo Fiore su “The Post Internazionale”

David Benatar intervistato su "The Post Internazionale". Esce finalmente in italiano, per i tipi di Carbonio Editore, Meglio non essere mai nati. Il dolore di venire al mondo, il libro-manifesto del filosofo sudafricano David Benatar, massimo esponente del pensiero antinatalista. Lo studioso Vincenzo Fiore lo ha intervistato.
21/12/2018

MEGLIO NON ESSERE MAI NATI recensito su “Satisfiction”

MEGLIO NON ESSERE MAI NATI recensito su "Satisfiction". Così Stefano Scrima sul libro del filosofo David Benatar: «[...] è questa la sfida etica del libro. Benatar è perfettamente cosciente che le sue tesi sono profondamente impopolari e rigettate dalla maggior parte degli esseri umani, ma non per questo meno degne di essere ascoltate e valutate. Il suo è un punto di vista sull’esistenza che nel corso dei secoli abbiamo cercato in ogni modo di nascondere, forse per la vergogna che potremmo provare nel renderci realmente conto che vivere fa troppo male per augurarlo a qualcuno. Al lettore l’ardua sentenza.»
21/12/2018

MEGLIO NON ESSERE MAI NATI consigliato da “L’Indiscreto”

MEGLIO NON ESSERE MAI NATI consigliato da "L'Indiscreto". Il libro del filosofo sudafricano intercetta lo spirito dei tempi operando smottamenti di senso e cambiamenti di paradigmi sia a livello filosofico sia sociale. "Benatar è tra i principali artefici, insieme a Thomas Ligotti e Eugene Thacker, dello sconfinamento di pessimismo e nichilismo nella cultura popolare", così lo studioso Andrea Cassini
21/12/2018

IL TALENTO DEL CRIMINE su Libro Guerriero

IL TALENTO DEL CRIMINE su Libro Guerriero. Così la studiosa Piera Carroli: “Verace, veridico, veritiero” (Dante). Dawson immagina appunto, attraverso un flusso di coscienza narrativo nella prima persona di Pat [Patricia Higsmith], l’intensificazione del disprezzo e dell’odio che culminano in un atto di violenza estrema, la trasgressione assoluta".